Ananke
L’eterno duello tra Eros e Ananke, tra amore e necessità: l’essere umano, in mezzo, si dibatte tra il punto di partenza primordiale e fisico e il punto di arrivo metafisico e intellettuale. Al centro del Quadrato: il suo spazio di appartenenza, intimo e sociale, unico segno in scena.
Il quadrato non è perfezione. Il quadrato è giusto.
Sul palco, i cinque danzatori, che vivono e sopravvivono alla ricerca di un’armonia tra spinta e contenimento, tra impulso e inquadramento, danzano le tensioni generate dal desiderio, a tratti ribelli, a tratti rassegnati all’animalità di certi sentimenti che spingono l’uomo oltre i limiti imposti. Cinque eroi metropolitani, con la necessità di sapersi vivi, che, entrando e uscendo dalla luce, non temono di scegliere il proprio spazio e l’amore, anche quando va al di là delle barriere.
Guarda una piccola anteprima delle foto di scena ... stay tuned.
ANANKE ph. Matteo Bertelli
Photo
Parla con MP3Project